12th Dic2008

Terzo concorso letterario Davide Dax Cesare

by daxresiste

IL CORAGGIO DI EMIGRARE DALLA PAURA

Terza edizione del Concorso Letterario Davide “Dax” Cesare
L’Associazione Culturale Rozzano Rossa, in collaborazione con l’Associazione Dax 16
marzo 2003, quest’anno propone un tema che sempre più intensamente coinvolge e
scuote la nostra società: quello del confronto con la diversità. La diversità di chi è
costretto a cambiare, il coraggio di chi emigra con tutti i mezzi possibili, nonostante il
timore di un futuro sconosciuto. Vogliamo affrontare con Voi la paura di chi resta e vede
la società trasformarsi, ma trova il coraggio di accettare il diverso e il cambiamento del
suo piccolo mondo antico.

Nel nuovo secolo, che marcia senza posa verso la multiculturalità, tanta gente è ancora
spaventata dal diverso: una reazione di difesa perché si crede che un elemento diverso
all’interno di un gruppo omogeneo possa intaccarlo, corromperlo e dunque distruggerne
le fondamenta.
Certo non è facile confrontarsi con chi ha una visione della realtà differente dalla nostra,
diverse fedi e punti di riferimento; e di sicuro la strada verso l’integrazione è un percorso
su cui allenarsi ogni giorno. Eppure qualcuno riesce nella grande sfida del non sentirsi uno straniero, trasformando
la paura in coraggio.

La storia di tutti i popoli è fatta di grandi spostamenti, fughe, esodi: in cerca di un
cambiamento, di una nuova vita, in fondo in cerca della felicità.
I nostri nonni vedevano nell’America la speranza di una vita diversa, di un futuro da
sognare. Ebbero la forza di emigrare, affrontando i propri timori. Ad accoglierli ci furono
persone altrettanto spaventate. Perché il cambiamento genera terrore, diffidenza.
I nuovi migranti parlano lingue diverse, vengono da paesi diversi, e l’America siamo noi,
l’Italia, l’Europa. Ma la storia non cambia: ci saranno ancora popolazioni costrette a
lasciare tutto, sperando di ottenere qualcosa.

Il destino dei popoli, è quello di mescolarsi di nuovo, in una Babele dove le
incomprensioni generano diffidenza, invece di andare verso l’integrazione, si crea ed
alimenta l’intolleranza, invece di scoprirsi arricchiti con le novità e le diversità, molti si
rinchiudono nella piccolezza di riferimenti strettamente locali, nella meschinità dei
disperati che se la prendono con chi sta peggio.
I popoli europei non hanno imparato nulla dai soprusi ricevuti? Abbiamo anche noi
paura di guardare avanti?
Molti italiani stanno reagendo in questo modo: gli incendi dei campi rom in tutta Italia, i
pestaggi che la destra organizza a Roma e l’uccisione, all’angolo di una strada
milanese, di Abba ne sono la prova. Noi crediamo che siano la cultura ed il dialogo
l’unica via per evitare di piangere altri Abba, come altri Dax.

Ma non sempre la reazione è quella del rifiuto e dell’ottusità. C’è chi con coraggio e
allegria accetta le diversità, evolve i propri valori, arricchisce la propria esperienza. Molti
accettano di dividersi i compiti e di prendersi delle responsabilità, molti accettano la vita
in società. Siamo tanti a voler imparare a convivere e non a sopportarsi. L’evoluzione ci
impone di scoprirci, conoscerci, di imparare e di insegnare. E in fondo si tratta
solamente di ascoltare e farsi capire.

Noi dell’Associazione Rozzano Rossa, e tutti i giurati che ci hanno dato il loro consenso,
crediamo che la lotta ideale della cultura debba essere continuamente foraggiata con
nuovi strumenti, ovvero parole che sappiano parlare a tutti gli uomini dell’oggi. Noi
crediamo che ognuno possa fornire un tassello utile a costruire una metafora condivisa
per un modello di società integrata.

Per queste ragioni, per questo pensiero che ci anima, invitiamo tutti coloro che abbiano
una storia da scrivere, sia questo il resoconto di una felice integrazione o il racconto di
un disagio, ad inviarcela.

La giuria del concorso è composta da:
Carmen Covito, scrittrice e autrice
Aldo Nove, scrittore
Cristiano Armati, autore di “Cuori Rossi”
Francesco Barilli, autore di “La piuma e la montagna”
Checchino Antonini, giornalista di Liberazione
Pietro Scaramucci, giornalista e ex direttore di Radio Popolare
Maurizio Braucci, scrittore e sceneggiatore
Maxia Zandonai, giornalista del Tg3 regione Lombardia
Marian Nadotti, critica letteraria e cinematografica
Marco Fratoddi, Direttore di ‘La Nuova Ecologia”
Raffaele Lupoli, giornalista e scrittore

Potete inviarvi i vostri racconti o le vostre poesie entro il 15 Febbraio 2009 all’indirizzo:
info@rozzanorossa.org

La lunghezza massima è 20 cartelle dattiloscritte per opera.
Ogni autore potrà inviare fino a tre opere.
Al termine del concorso verrà realizzata una pubblicazione con una selezione delle
opere ricevute, corredate di commenti da parte dei Giurati, la cui
inaugurazione/presentazione avverrà il 16 Marzo 2009

Per info:  www.rozzanorossa.org

Off

Comments are closed.